Perchè il futuro è “Service-Centric”

Perché parliamo di un’azienda del futuro? Perchè l’azienda del futuro sarà “service-centric”? Perché ci sono nuovi cambiamenti che interessano le aziende utilizzatrici finali della tecnologia.

Il primo importante cambiamento è che l’INNOVAZIONE sta prendendo un ritmo molto più elevato che in passato e le aziende sono impegnate in questo.

Il secondo importante cambiamento è che la REGOLAMENTAZIONE sta aumentando in tutti i contesti e ciò avviene tra virgolette per il «bene» della società e delle economie.

Le aziende non possono sottrarsi a questi due nuovi stress importanti e ci si gettano completamente.

Altro cambiamento è la crescita dell’EXPORT sul peso delle economie sviluppate, che sta tornando o è già tornato a livelli pre-crisi. Tutti questi fenomeni fanno si che ci sia un costante incremento nel bisogno di sistemi che tuttavia le aziende non hanno il tempo di scoprire e non hanno il budget per comprare per sé. Da qui uno dei motivi che spinge alla ricerca e al gradimento di un modello di business basato sui servizi.

Read More

Il mercato del futuro

In un mondo in cui tutto cambia sempre più rapidamente non c’è tempo per fare progetti informatici, lo sforzo delle aziende è dedicato ad integrare i diversi strati dell’innovazione per avere più successo.

Le aziende sono molto impegnate nel loro campo perchè l’innovazione tecnologica accelera sotto ogni punto di vista e oggi si vive uno sforzo drammatico nell’integrare i diversi tipi di innovazione.

Il mercato del futuro sarà così caratterizzato:

  • Vedrà una innovazione tecnologica maggiore ogni 2 anni (oggi 2,5)
  • Viaggerà ad un ritmo di innovazione più veloce del ciclo di ammortamento
  • Sarà costituito, nonostante la difficoltà crescente di vendere tecnologia, solo da aziende tecnologiche

 

 

 

Read More

L’azienda del futuro

L’azienda del futuro sarà un cliente ideale per un modello di business molto diverso dal passato. E quindi per un modello pienamente “service-centric”.

Questo perchè l’azienda del futuro:

  • Ha sempre meno tempo per occuparsi della tecnologia di cui capisce sempre meno
  • Ha sempre più rigidità nel budget in quanto deve finanziare processi di integrazione sempre più costosi
  • Ha sempre più bisogno di innovazione tecnologica e di crescita continua dell’adozione

Perché parliamo di un’azienda del futuro?

Perché ci sono nuovi cambiamenti che interessano le aziende utilizzatrici finali della tecnologia.

  • Il primo importante cambiamento è che l’INNOVAZIONE sta prendendo un ritmo molto più elevato che in passato e le aziende sono impegnate in questo.
  • Il secondo importante cambiamento è che la REGOLAMENTAZIONE sta aumentando in tutti i contesti e ciò avviene tra virgolette per il «bene» della società e delle economie. Le aziende non possono sottrarsi a questi due nuovi stress importanti e ci si gettano completamente, nonostante ciò avvenga con lentezza.
  • Altro cambiamento è la crescita dell’EXPORT sul peso delle economie sviluppate, che sta tornando o è già tornato a livelli pre-crisi.

Tutti questi fenomeni fanno si che ci sia un costante incremento nel bisogno di sistemi che tuttavia le aziende non hanno il tempo di scoprire e non hanno il budget per comprare per sé. Da qui uno dei motivi che spinge alla ricerca e al gradimento di un modello di business basato sui servizi.

Read More

Le nuove sfide per i player IT

L’operatore ICT deve sviluppare le capacità di analisi predittive ed evolutive e la tecnologia rende disponibile tutto questo, banda larga, servizi delocalizzati, non ci sono più costi capex o non ci sono più solo costi capex che bloccano troppo la struttura tecnologica del cliente rispetto al movimento della innovazione.

Quindi è opportuna la conoscenza degli strumenti che sono diversi da ieri, la conoscenza permette di approcciare gli strumenti più evolutivi

Gli strumenti ci permettono di comporre delle soluzioni che non dipendono dal singolo prodotto, la virtualizzazione non è più Citrix, Sangfor, VM Ware ma quello che ciascun rivenditore / operatore immagina di saper fare sul tema.

Al cliente non interessa quasi più il singolo prodotto perché non è possibile che il cliente si blocchi sulla singola tecnologia, il cliente deve prendere una strada di evoluzione che prescinda dai prodotti e che riesca a fare delivery di soluzioni, possibilmente senza migrazioni ma che cambiano continuamente.

Read More

From biology to technology

La tecnologia è un processo evolutivo simile a quello della biologia di cui è in qualche modo la continuazione logica. Il ritmo di accelerazione della tecnologia è ben visibile dalla riduzione costante del tempo tra un «evento» evolutivo e l’altro, curva che si abbassa sempre più quanto più ci si avvicina al momento presente.

Il ritmo dell’innovazione aumenta ogni giorno e si pensa che ogni 2.5 anni ci sia una nuova innovazione tecnologica che cambi il nostro modo di vivere e di lavorare. Questo comporta la diminuzione del tempo tra un «evento» di cambiamento e l’altro.

«I primi computer furono progettati su carta e assemblati a mano. Oggi sono disegnati su workstation
e prodotti in fabbriche completamente automatizzate…».  I migliori metodi risultanti da una fase di sviluppo vengono utilizzati per costruire la fase successiva.

In questo senso la tecnologia è un processo evolutivo, contiene anche strumenti predittivi che ci dicono come evolvere . La tecnologia oggi non funziona più per sole migrazioni e salti, come all’epoca della macchina a vapore, ma piuttosto serve a cambiare gli strumenti con cui conosciamo e con cui gestiamo le cose, sradicando i modelli precedenti e creandone di nuovi. Si pensi agli impatti di blockchain, che pare destinato a rivoluzionare tutto il mondo dell’intermediazione e non solo finanziaria.

 

Read More
Close Bitnami banner
Bitnami